QUANDO IL NEGOZIO E' FUORILEGGE

 


Elemento imprescindibile per svolgere attività d'impresa è, senza dubbio, il possesso di svariate autorizzazioni amministrative, riguardanti, per lo più, l'idoneità dei locali dove si intendere svolgere la propria attività. Per esemplificare, si può ricor-dare che per aprire qualsivoglia esercizio commerciale è necessario soddisfare i requi-siti prescritti dalla legge in tema di sicurezza (predisponendo idonee uscite di sicurez-za, etc.) o di igiene.
Come noto, però, non tutti sono in grado di acquistare i locali in cui intendono svolgere la propria attività. È, di conseguenza, frequente che i locali non siano di pro-prietà ma vengano presi in locazione. Quid iuris se dopo aver sottoscritto il contratto ci si accorga che l'immobile non rispetta le molteplici prescrizioni di legge di cui so-pra?
A parere della Suprema Corte di Cassazione (sentenza n. 15489 del 2002) in mancanza di una concessione amministrativa è facoltà dell'inquilino chiedere e ottene-re la risoluzione (cioè lo scioglimento) del contratto. È infatti pacifico che in mancan-za di autorizzazione l'immobile non può essere destinato all'uso pattuito e, quindi, come se lo stesso fosse inficiato da un vizio che ne riduce - e, in alcuni casi, ne elimi-na - l'utilizzabilità.
La possibilità di liberarsi dal vincolo contrattuale è, però, sottoposta a una du-plice condizione. In primo luogo, è necessario che emerga chiaramente dal contratto che i locali presi in affitto sono destinati ad esser utilizzare per iniziarvi una data attivi-tà commerciale.
In secondo luogo, è possibile che il conduttore non fosse a conoscenza dell'inidoneità dell'unità immobiliare a realizzare il suo interesse e che non avesse, quindi, accettato il rischio di non poter utilizzare i locali. In ogni caso, però, se l'inquilino ha comunque, anche in carenza delle prescritte autorizzazioni amministrati-ve, iniziato a svolgere la propria attività nell'immobile locato viene meno la possibilità di "far saltare" il contratto.




© copyright - tutti i diritti riservati