LA RESPONSABILITA' DEI GESTORI DELLE AUTOSTRADE IN CASO DI INCIDENTI

 


Gli eventi drammatici dei primi esodi estivi han riportato, ancora una volta, all'attenzione il problema della sicurezza stradale.
Interessante, al riguardo, quanto stabilito da una recente sentenza della Corte di Cassazione (n. 488 del 15.01.2003)chiamata a stabilire se l'ente gestore di una au-tostrada fosse da considerarsi corresponsabile di un sinistro mortale nel quale un au-tomezzo, di cui il conducente aveva perso il controllo, aveva urtato contro il muro di sostegno di una galleria, privo di barriera protettiva.
La difesa della società citata in giudizio ha sostenuto che, essendo la rete auto-stradale molto estesa e destinata all'uso diretto da parte degli utenti, il gestore non può essere considerato colpevole di ogni situazione di pericolo che si di essa si venga a creare.
Il principio è stato accolto dalla Suprema Corte che ha, però, ritenuto lo stesso non applicabile al caso de quo. A parere dei giudici, infatti è necessario distinguere tra situazioni di pericolo connesse alla stessa struttura del percorso (come l'assenza di barriere protettive) e situazioni di pericolo improvvise e del tutto imprevedibili, a for-tiori se causate dagli stessi utenti (ad es., un camion che perde il rimorchio). Solo per queste ultime potrà, allora, invocarsi l'impossibilità di porvi rimedio, almeno in tempi brevi, mentre per le altre, che sono il frutto di ben precise e ponderate scelte organiz-zative, il gestore è da considerarsi responsabile.
Di conseguenza, la pronuncia dei Giudici di merito è stata annullata dalla Cas-sazione, in quanto il giudice di prime cure non aveva ravvisato alcuna negligenza nell'operato della società, e rimessa alla Corte d'appello perché verifichi eventuali re-sponsabilità dell'ente gestore nel decesso delle persone coinvolte dal sinistro.
I giudici di merito, in sostanza, dovranno accertare se il sinistro, come con-cretamente verificatosi, avrebbe avuto le medesime conseguenze anche in presenza di una barriera di protezione.




© copyright - tutti i diritti riservati